venerdì 23 maggio 2014

Pannolini lavabili

Sono passate più di due settimane da quando ho scritto che avrei iniziato ad usare i pannolini lavabili e ora vi voglio dare la mia più schietta opinione...SE PO FA (come si dice a Roma).
Prima di argomentare questo mio giudizio voglio fare una premessa, perché sennò qualcuno potrebbe pensare, vabbè sta tipa qui è una che non ha un cavolo da fare tutto il giorno, non lavora, ha una persona che l'aiuta a casa, non ha la fatica dell'allattamento ecc..
Dunque Adele è la mia prima figlia e di conseguenza ho dovuto per la prima volta imbattermi in tutti i problemi e le novità del caso, compresa la grossa fatica dell'allattamento che alla soglia del quarto mese sta diventando molto più gestibile e veloce.
Ora sono in maternità ma riprenderò presto il mio lavoro, 5 ore al giorno compresa un ora per andare e una per tornare.
Non sono mai stata una perfetta casalinga anzi, ma il mio essere abbastanza ordinata e organizzata mi porta a sembrarlo anche se ho delle grosse lacune che speriamo con un po' di esperienza riuscirò a colmare.
Non sono una naturalista, solo biologico, ritorniamo alle origini o cose così, so cosa vuol dire mangiare sano e usare prodotti che non contengono sostanze nocive ma non sono una fanatica, per cui se avessi difficoltà nell'usare i pannolini lavabili lo direi tranquillamente....non è una sfida, non si vince nessun premio è una cosa che voglio fare perché credo nel prodotto e nelle sue potenzialità.
Poi mi sono fatta due conti e ho pensato che risparmiando sui pannolini posso comprare un vestitino in più ad Adele se mi va o comprare i prodotti che uso per lei senza impazzirmi a guardare gli inci e cercare il migliore qualità prezzo ma andrei sul sicuro senza farmi mille paranoie sul costo.
Mi sono informata leggendo e guardando tanti tutorial per capire l'utilizzo e soprattutto il lavaggio e la conservazione per far si che non si rovinino e ora mi sembra tutto più facile.
Detto questo posso dire che lavare e stendere i pannolini lavabili è realmente il problema minore; del resto quando io faccio una lavatrice la mia unica paturnia è che poi devo stirare, cosa che con i pannolini lavabili non c'è perché non serve assolutamente.
Visto che ci sto vi faccio vedere quali pannolini uso, io ho trovato utile leggere nei blog i vari pareri e vedere che tipo di pannolini usassero le altre mamme.

Mia sorella ne ha presi due tipi da provare, il modello tutto in uno (nella foto è verde) e quello composto da due pezzi (nella foto è color ecru).
Bum Genius quello verde (di questo modello ce ne sono tanti) lo puoi usare dalla nascita in poi, regolabile con dei bottoni che accorciano il pannolino davanti e regolabili con il velcro in vita.
Hanno una tasca interna dove si infila l'inserto in Pul (poliuretano laminato= tessuto impermeabile ma anche traspirante) e volendo se si ha bisogno di più assorbenza si può aggiungere un altro inserto più piccolo.
Io per ora non ho bisogno di inserire un altro inserto aggiuntivo nel pannolino perché assorbe benissimo così, aggiungo solamente nel pannolino un velo assorbente (velo raccogli feci) che si può gettare nel water (comodissimo); se la cacca è solida il pannolino sotto praticamente non si sporca nemmeno (con il velo), se fosse ancora liquida il velo fa sporcare meno il pannolino.
Quando la cambio butto il velo nel water, se ha fatto solo pipi posso sfilare l'inserto e sciacquarlo velocemente sotto l'acqua e metterlo in un secchio (io ce l'ho in terrazzo) sennò metterlo direttamente nel secchio, senza sciacquarlo, insieme al pannolino.
Se ha fatto la cacca, butto il velo e sciacquo l'inserto che ho sfilato e il pannolino e metto tutto nel secchio.




Questo modello (nella foto sotto) è il One size della popolini formato da pannolino e inserto che invece di infilarlo in una tasca lo si abbottona al pannolino. Anche questo tessuto è ottimo, molto morbido e anche questo si può usare fin dalla nascita perchè regolabile.
Quando si usa questo pannolino bisogna mettere sopra la mutandina impermeabile, il procedimento è lo stesso l'unica cosa è che dopo il cambio puoi lavare sotto l'acqua la mutandina impermeabile o metterla nel secchio e lavarla successivamente nella lavatrice insieme al resto.
Forse questo modello è più indicato per un bimbo un po' più grande per via della doppia mutandina ma cmq sia il primo che questo modello sono ovviamente un po' più ingrombanti dei pannolini usa e getta.
Questa è l'unica pecca dei pannolini lavabili.


Io risolvo usando dei body leggermente più grandi e quando so che starò fuori tutto il giorno mi porto qualche pannolino usa e getta per un fatto di ingombro.
Ovviamente se andate in vacanza in un posto in cui non c'è la lavatrice conviene usare i pannolini normali per comodità.
Per riporre i pannolini sporchi quando sono fuori casa uso una piccola wet bag e ne ho una molto più grande che metto nel secchio ed è comodissima perché la infilo direttamente nella lavatrice, la forza centrifuga farà uscire i pannolini dalla sacca, così non devo tirarli fuori uno ad uno.
Nel secchio dove riponi i pannolini puoi metterci qualche goccia di olio essenziale di lavanda o un po' di bicarbonato, io non metto nulla.


Il primo lavaggio consigliano di farlo a 60° i successivi a 40° come faccio io.
Usare un cucchiaio raso di detersivo ecologico nella vaschetta e ogni tanto mezzo cucchiaino di bicarbonato nella vaschetta piccola dove andrebbe l'ammorbidente...che non va MAI usato perché lascia una patina sui tessuti e li impermeabilizza completamente così che il tessuto non svolgerà più la sua funzione assorbente.
Sconsigliano anche di usare il detersivo normale per lo stesso motivo e se vedete che nel cestello rimane residuo di detersivo fate semplicemente un altro risciacquo.
Chiudete il velcro quando li lavate sennò rischiate di rovinarlo o che vi si appiccichi al tessuto e rovinate quello.
Io faccio all'incirca una lavatrice ogni due giorni, servono almeno un minimo di 15 pannolini.
Io li stendo possibilmente al sole che li sterilizza e sbianca ma quando non c'è io li stendo a casa e in inverno userò un mini stendino da termosifone (in bagno).
Dicono che si possono mettere anche in asciugatrice ma io non ce l'ho per cui nada.

Mi sono dilungata un po' ma era giusto che almeno a grandi linee vi dicessi di cosa stavamo parlando! Se avete qualche dubbio potete contattarmi, anche io sono alle prime armi ma qualche dritta posso darvela.
Ci sono tanti video di altre mamme che grazie al cielo hanno voluto condividere la loro esperienza per cui leggete e guardate tutto e vedrete quante mamme usano i pannolini lavabili....mica saremo tutte pazze no!!!! ;)

Ci ho messo tutto il giorno per scrivere questo post ma spero che sia utile a qualcuno e che sia soprattutto chiaro!

;)

















6 commenti:

  1. Che brava, hai spiegato tutto benissimo! Secondo me se riesci a organizzarti è una bellissima scelta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ellie era quello che volevo!! Si infatti alla base c'è una buona organizzazione!
      ;)

      Elimina
  2. Te lo devo proprio dire: secondo me te non c'hai proprio un cazz da fa. Buahahaha! XD Grande Kiki prima o poi ce la farò pure io! Aggiungo che per ora non metti nulla nel secchio perché adele produce ancora Cacchina Santa, vedrai dopo correrai ai ripari con qualche rimedio, perché producono armi chimiche dopo lo svezzamento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jijijiiji tra qualche mese litri e litri di olio essenziale di lavandaaaaaa!!!!!!

      Elimina
  3. Io continuo ad usare i pocket anche dopo lo svezzamento... in realtà diventa tutto più "solido e gestibile" se capisci la metafora :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si capita perfettamente!!!! ;)

      Elimina