mercoledì 7 gennaio 2015

Quel che resta del natale, del 2014 e soprattutto 11 mesi di te

Quest'anno durante le feste ho deciso di non scrivere post per Natale, ne post per ricordare l'anno passato o con buoni propositi per il 2015...sono voluta uscire un pò dai soliti schemi e dalle solite banalità che girano in questo periodo nella blogosfera...MA DE CHE!!!
Tutte palle che mi sto raccontando da sola per non dispiacermi troppo di non aver scritto proprio nulla durante queste prime feste di Adele e soprattutto nulla su questo bellissimo 2014.
Fino al 24 Dicembre oltre a lavorare siamo stati immersi nella frenesia dei vari preparativi, poi abbiamo trascorso i giorni successivi tra pranzi, cene, auguri e Co. e il 29 dicembre come buon augurio di fine anno ZAC ci si è ammalata la pagnotta e di conseguenza anche io che sono una pecetta nata.
Per finire il 5 gennaio quando le due donzelle di casa si erano (quasi) rimesse...si è ammalato pure il boss di casa, che ancora adesso rantola come solo gli uomini sanno fare.
Quindi recupererò oggi a costo di fare le 2 di notte perchè sennò rimugino su questi post mancati e non ne esco più.
Alla fine ho pensato scriverlo oggi in modo da "festeggiare" anche l'ultimo mesiversario della topetta che tra un mese esatto compirà 1 anno.

Questo natale è stato speciale, con Adele lo spirito Natalizio si è amplificato, io adoro il natale, gli addobbi, le lucine, la ricerca dei regali giusti.
Il nostro primo natale insieme si può riassumere così....

video


A capodanno abbiamo festeggiato allegramente, nonostante la malaticcia in casa, con la mia amica Ninuzza, Paul e il piccolo Simon e un'altra coppia di cari amici con una dolce bimbetta, una serata casalinga ma decisamente piacevole.
Il 2014 è stato veramente intenso, un anno pieno di cambiamenti che potrei riassumere con una parola sola: LEI.
Quella personcina che ci ha rapito cuore, che ci ha fatto piangere e ridere, che ci ha unito e diviso...insomma 10 kg di amore che più semplice di così non si può.




Ricorderemo quest'anno prima di tutto per la sua nascita, poi per gli 80 anni di mio padre, i 40 di mia sorella maggiore, il suo battesimo campestre, la nostra prima vacanza in tre, i nostri fine settimana nella bella Napoli e quello in Umbria tra mercatini e nuovi amici.
Infine ricorderemo questo primo Natale insieme ad una bimbetta da stupire con un babbo natale che di vero ha poco ma che si traveste sempre con tanto amore.

Anche se con molto ritardo volevo augurarvi buon anno...
che sia pieno di nuovi sogni...
...che si realizzino o no l'importante è sognare.